Case studies


Riqualificazione per il Nuovo Museo di Arte Moderna di Brescia

Drone:DJI Phantom 4 Pro Plus
Sensore Dispositivo:CMOS 1″ 20MP
Lente:24mm
Nuvola Densa:130,336,331 points
Mesh:of 4,310,722 polygons
Tags:Architettura, Fotogrammetria Aerea, Patrimonio Culturale
Nicola Liguori, laureando in Ingegneria Edile del Politecnico di Milano, ha presentato un progetto di tesi nato da un’esigenza del Museo di Santa Giulia di Brescia di ampliare gli spazi dedicati alle proprie opere artistiche. Il suo lavoro si è focalizzato sull’utilizzo della fotogrammetria aerea con sistemi UAV per ricostruire digitalmente l’edificio abbandonato delle “Casere”, con lo scopo di ricavare informazioni utili a recuperare lo stabile e a pianificare il futuro Museo di Arte Moderna di Brescia.

Mostra Caso

The Chillon Castle

La Nuova Gerusalemme

Nuvole di Punti, Patrimonio Artistico


Tutti i dati presenti nel seguente caso studio ci sono stati gentilmente forniti dall’artista israeliano Doron Altaratz, dottorando in Comunicazione e Media presso l’Università Ebraica di Gerusalemme e docente presso l’Hadassah Academic College e l’Accademia Bezalel di Arte e Design. La ricerca di Doron attualmente si concentra sulle interazioni sociali degli utenti con i media e la tecnologia.
Il progetto, in collaborazione con il musicista elettronico Ariel Karsh, ha fatto parte di un programma internazionale di residenza curato da Rebecca Edwards presso l’Arebyte Gallery di Londra.

Il busto di San Nicola da Tolentino

Cultural Heritage, Virtual Museum


Questo caso studio è gentilmente fornito da Alessio Cardaci e Pietro Azzola della scuola di ingegneria, università di Bergamo, Italia, ed Antonella Versaci della facoltà di ingegneria ed architettura, Università di Enna “Kore”, Italia. Il loro lavoro è stato inserito all’interno del programma dell’evento “LowCost 3D” che ha avuto luogo a Strasburgo, Francia, il 2 e 3 Dicembre 2019.

Mostra Caso

Anticline

Mostra caso

Castello di Chillon

Il castello di Chillon – Fotogrammetria per VR and AR

Virtual Reality, Augmented Reality, Cultural Heritage


L’artista digitale Chris Blaser di g3D art-e-motion, insieme al “Circle Lab Gmbh”, sta lavorando su di un nuovo museo nell’area di Montreux, Svizzera. Il museo aprirà i battenti nel corso del 2020 dentro il Forte di Chillon, appena sotto il castello medievale di Chillon. L’obiettivo è generare una versione Low Poly del castello con le normali dall’output High Poly proveniente da 3DF Zephyr per Realtà aumentata e Realtà Virtuale.

La montagna di Jabal Hafit

Geologia, Fotogrammetria Aerea


Reuben J. Hansman e Uwe Ring del Dipartimento di Scienze Geologiche dell’Università di Stoccolma intendono mostrare un workflow per geologi sul campo che comprende l’utilizzo fotogrammetria aerea, volta a coprire la vasta area della montagna di Jabal Hafit negli Emirati Arabi Uniti. L’obiettivo è quello di estrarre informazioni geologiche dalla ricostruzione 3D per generare un modello geologico 3D

Mostra caso

JabalHafit

Mostra caso

VolumeCava

Monitoraggio del volume di una cava

Monitoraggio cava


Zerolab, studio di progettazione italiano, applica il rilievo aerofotogrammetrico ad una cava sfruttata come discarica di materiale inerte. L’obiettivo principale è monitorare periodicamente l’aumento di volume dela materiale.

Produzione assets per videogames

Videogames, Modellazione


Tomáš Búran – artista 3D che si occupa di creazione di modelli per l’industria dei Videogiochi e per applicazioni mediche in realtà virtuale – ci guiderà attraverso il suo processo di generazione dei modelli da piccoli oggetti come frutti, vegetali, piccole statuette ecc. usando la fogrammetria per oggetti vicini. In questo caso di studio l’obibettivo è la generazione di assets per videogiochi usando 3DF Zephyr.

Mostra caso

Videogames

Mostra caso

Multispectral

Immagini multispettrali

Precision Agriculture


DL Droni SRL, una società italiana che si occupa di fotografia aerea e servizi di fotogrammetria, ha utilizzato una specifica fotocamera per scattare foto multispettrali di un’area di campagna per monitorare la vegetazione ed in seguito ha processato il tutto con 3DF Zephyr Aerial.
3DF Zephyr Aerial vi permette infatti di elaborare facilmente immagini multispettrali e creare bande di output personalizzate combinando le bande di output generate dalla camera multispettrale.

Cimitero del 19° secolo

Archeologia


IRLAB ( Istituto per ricerca ed apprendimento in archeologia e bioarcheologia), una organizzazione 501 (c)(3) che conduce progetti di ricerca su contesti funerari ed archeologici sia in Italia che negli Stati Uniti, mostra uno scheletro (identificato dal codice USk2110) appartenuto ad un individuo adulto (circa 25 anni) scoperto in un cimitero rurale del 19° secolo nell’Ohio centrale (Cimitero di Harrison Township Cholera) dove un’epidemia di cholera ha avuto luogo nel 1832 e nel 1849.

Mostra caso

IRLAB

Mostra caso

Caracalla

Arco di Caracalla

Fotogrammetria & BIM


L’unità Dar_Med, un gruppo di professori e ricercatori dell’università di Firenze, capitanata dal prof. Giovanni Pancani, ha utilizzato 3DF Zephyr per ricostruire in 3D uno dei più sorprendenti, a dir poco, punto di riferimento dei dintorni, chiamato Arco di Caracalla, quest’ultima l’antica capitale dell’impero di Mauretania, situato nei pressi dell’odierna città di Meknes, Marocco.

Calenzano

Misto foto aeree / da terra


Microgeo, nostro rivenditore italiano ufficiale per 3DF Zephyr Aerial ci mostra il progetto di Calenzano, un piccolo paese nella regione di Toscana, nei pressi della città di Firenze, in Italia.
Questo progetto mostra come il potere di 3DF Zephyr permetta di unire differenti metodi di rilievo come immagini da terra, da drone e scansioni laser.

Mostra caso

Calenzano